Come misurare correttamente i KPI in una PMI?

I Key Performance Indicator (KPI) sono indicatori di prestazione chiave che mostrano i risultati delle strategie attuate dalle aziende.

I KPI sono diventati uno strumento essenziale per misurare gli obiettivi specifici, le prestazioni delle attività e per conoscere il percorso che le aziende intraprenderanno, in modo da poter attuare metodi di organizzazione dei team di progetto per migliorare le prestazioni.

Le piccole imprese incontrano diversi ostacoli, tra cui la misurazione delle prestazioni, poiché molte di loro ritengono che non sia necessario, o non ricordano, l’uso di metriche per valutare i guadagni e i problemi che possono esistere nelle loro aziende attraverso gli strumenti digitali, questa è la sfida che devono affrontare per trovare la crescita che si erano proposte.

Oggi la necessità di questi strumenti è diventata indispensabile nelle aziende per svolgere il lavoro e conoscere il corretto funzionamento di tutti i processi che vengono svolti quotidianamente al loro interno.

Dopo aver saputo cosa sono i KPI, dobbiamo anche sapere quali sono i più adatti alle PMI, poiché ne esistono una varietà che va da quelli finanziari, a quelli di marketing e vendita, a quelli logistici, tra gli altri; pertanto, è necessario sapere su cosa ci si vuole concentrare, per ottenere uno studio completo della situazione attuale dell’azienda e da lì ottimizzare i risultati desiderati.

Quali sono i criteri da tenere in considerazione quando si misurano i KPI?

  • Tempo concreto: è necessario considerare il tempo in cui i processi e le strategie del progetto saranno valutati; la durata è elementare, poiché fa la differenza tra i risultati prima e dopo, portando a una risposta più efficace nelle valutazioni successive.
  • Valore quantificabile: i numeri sono più credibili delle parole, quindi i KPI di qualità sono guidati da informazioni definite per fornire una chiara misurazione dei progressi della strategia in dati che possono essere dimostrati numericamente, ad esempio le percentuali che indicano l’accettazione di un prodotto o di un servizio sono più convincenti delle parole lusinghiere su di esso.
  • Obiettivi: avere un obiettivo specifico permette di concentrarsi sulla ricerca delle carenze o dei punti deboli nelle diverse aree dell’azienda e di risolverli il prima possibile, in modo da poter lavorare senza trascurare alcun aspetto. È necessario individuare un obiettivo specifico su cui iniziare a lavorare e proseguire gradualmente con gli altri che devono essere valutati.

Quali sono i passi da compiere?

Dopo aver iniziato con la valutazione di ciò di cui le PMI hanno bisogno, è il momento di continuare con il processo che le aiuterà a sapere se la strada intrapresa dall’azienda è quella giusta e gli indicatori renderanno più facile sapere qual è il passo successivo per migliorare i fallimenti che possono esistere.

Va sempre tenuto presente che i KPI sono uno strumento essenziale per conoscere l’andamento dei progetti, i problemi e le soluzioni che si possono trovare; allo stesso modo, presentano un livello di credibilità nelle aziende che mostrano le valutazioni dei loro clienti in dati numerici e non solo in commenti.

La cosa più importante è non raccogliere troppe informazioni allo stesso tempo, perché questo potrebbe essere controproducente per le PMI, che hanno molte informazioni provenienti da aree diverse, quindi è necessario controllare il flusso di dati che si sta memorizzando a diversi intervalli di tempo, in modo che l’analisi sia più efficace.

Il tempo necessario per condurre uno studio e le informazioni ottenute sono i pilastri che indicano che i KPI utilizzati stanno dando i risultati attesi, perché è possibile gestire fedelmente entrambi gli aspetti.

Un’altra raccomandazione significativa è quella di monitorare spesso i KPI utilizzati per identificare i problemi e ottenere soluzioni il più rapidamente possibile; per questo compito possiamo affidarci all’uso di un software KPI che semplifica il compito e ci aiuta a ottenere KPI di qualità.

Conclusione

Quali sono gli obiettivi? Cosa voglio raggiungere? Come posso ottenere risultati accurati? Queste sono domande a cui si può rispondere con i giusti KPI per la vostra azienda e che, ovviamente, mostreranno lo sviluppo attuale della vostra azienda e le proiezioni future.

I KPI sono lo strumento migliore per conoscere lo stato dell’azienda e il risultato ottenuto da essi, guiderà la crescita delle PMI, ma, non dimenticate che è sempre necessario essere specifici e non tralasciare nessun aspetto per ottenere una valutazione, il tempo e i dati mostreranno i risultati che cerchiamo, a loro volta, ci permetteranno di lavorare sui punti deboli che affrontiamo.

Non prendete alla leggera o scegliete qualsiasi KPI, è necessario scegliere KPI di qualità perché è sempre necessario ricordare ciò che l’azienda sta cercando in base ai propri servizi o all’area di lavoro, ottenere la giusta consulenza sugli indicatori che è necessario conoscere e gestirli accuratamente vi condurrà correttamente verso valutazioni quantificabili, che collaborano con la percezione dell’azienda di fronte ai clienti e alla concorrenza, in quanto mostreranno la sua rilevanza nel mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Torna in alto